Article ID: 1134, created on Nov 4, 2015, last review on Nov 4, 2015

  • Applies to:
  • Plesk

Risoluzione

Dalla versione Plesk 8, gli utenti e database di MySQL vengono creati con permessi che consentono l'accesso al database da fuori. Nelle versioni precedenti di Plesk, gli utenti e i database di MySQL vengono creati con permessi che consentono l'accesso al database soltanto dall'host locale. Tuttavia, alcune volte è necessario offrire l'accesso remoto.

Apri /etc/my.cnf e accertati che le seguenti righe siano presenti/commentate nella sezione [mysqld]:

[mysqld]
port = 3306
bind-address = 10.10.0.1
# skip-networking
....

Dove,

* bind-address : indirizzo IP locale al quale vincolarsi. Se desideri che mysql ascolti su tutti gli IP, non usare questa opzione.

* skip-networking : Nessun ascolto per le connessioni TCP/IP. Ogni interazione con mysqld deve essere fatta via socket Unix. Questa opzione è altamente consigliata per i sistemi dove soltanto le richieste locali sono consentite. Siccome è necessario consentire la connessione remota, questa riga deve essere rimossa dal file o messa nello stato di commento.

Riavvia MySQL. Poi occorre concedere l'accesso all'indirizzo IP remoto ed effettuare l'accesso a Mysql:

    # mysql -uadmin -p`cat /etc/psa/.psa.shadow` mysql

Per esempio, se desideri consentire l'accesso al database chiamato 'foo' per l'utente 'bar' e l'IP remoto 192.168.0.1, devi digitare i seguenti comandi nel prompt "mysql>":

mysql> GRANT ALL ON foo.* TO bar@'192.168.0.1' IDENTIFIED BY 'PASSWORD';
mysql> REVOKE GRANT OPTION ON foo.* FROM bar@'192.168.0.1';

a914db3fdc7a53ddcfd1b2db8f5a1b9c 56797cefb1efc9130f7c48a7d1db0f0c

Email subscription for changes to this article
Save as PDF