Article ID: 122876, created on Mar 31, 2015, last review on Sep 23, 2015

  • Applies to:
  • Plesk 12.0 for Linux
  • Plesk 11.0 for Linux
  • Plesk 11.5 for Linux
  • Plesk 10.1 for Linux/Unix

Sintomi

Plesk non si carica dopo un aggiornamento. I seguenti errori possono comparire nel tentativo di effettuare l'accesso:

    Unknown column ipAddress in where clause

Oppure:

    ERR (3)  [panel]: SQLSTATE[42S02]: Base table or view not found: 1146 
    Table 'psa.table_name' doesn't exist

Oppure:

 SQLSTATE[42S22]: Column not found: 1054 Unknown column 'DomainId' in 'where clause'   

Durante il tentativo di aprire un dominio o abbonamento, potrebbe comparire il seguente errore:

ERROR: Call to a member function capability() on a non-object (SubscriptionController.php:1144)

Causa

Solitamente, un aggiornamento non viene riuscito a causa delle dipendenze di un pacchetto, delle incoerenze nell'installazione della fase precedente all'aggiornamento o dei tentativi di aggiornamento non riusciti in precedenza.

Questo articolo rende disponibili le istruzioni generali su come eseguire nuovamente l'aggiornamento, affinché la causa esatta del problema sia omessa qui. Dovrebbe essere determinata in base ai file di log e gli output dello script dell'aggiornamento.

Risoluzione

Ecco i passaggi per avviare un aggiornamento non riuscito dal suo inizio:

  1. Crea un'istantanea del database attuale - potrebbe essere incoerente (parzialmente aggiornato) ma se qualcosa va storto, potrebbe essere necessario:

    # mysqldump -uadmin -p`cat /etc/psa/.psa.shadow` --quote-names --database psa > current.sql
    
  2. Trova un dump di pre-aggiornamento coerente del database 'psa' nella directory '/var/lib/psa/dumps/':

    # ls -l /var/lib/psa/dumps/mysql.preupgrade*
    -rw-------  1 root root 78771 Oct 11 16:56 /var/lib/psa/dumps/mysql.preupgrade.dump.gz
    -rw-------  1 root root 78452 Oct 11 16:32 /var/lib/psa/dumps/mysql.preupgrade.dump.gz.1
    -rw-------  1 root root 78320 Oct 11 16:07 /var/lib/psa/dumps/mysql.preupgrade.dump.gz.2
    -rw-------  1 root root 65351 Oct  7 02:09 /var/lib/psa/dumps/mysql.preupgrade.dump.gz.3
    -rw-------  1 root root 45632 Aug  3 12:39 /var/lib/psa/dumps/mysql.preupgrade.dump.gz.4
    -rw-------  1 root root 43245 Aug  3 00:19 /var/lib/psa/dumps/mysql.preupgrade.dump.gz.5
    -rw-------  1 root root 51235 Jun 12 12:19 /var/lib/psa/dumps/mysql.preupgrade.dump.gz.6
    

    L'istantanea più valida del database solitamente è il dump più vecchio dal set di dump che sono vicini alla data corrente (nel nostro caso, sarebbe '/var/lib/psa/dumps/mysql.preupgrade.dump.gz.2').

  3. Estrai il database 'psa' dal dump con il seguente comando:

    3.1. Se un aggiornamento è stato effettuato da una versione 10.3 o versioni superiori, è necessario ripristinare sia il database 'psa' sia quello 'apsc':

    # zcat /var/lib/psa/dumps/mysql.preupgrade.dump.gz.2 | sed -n '/^CREATE DATABASE.*psa/,/^CREATE DATABASE.*apsc/p' > preupgrade_psa.sql
    # zcat /var/lib/psa/dumps/apsc.preupgrade.dump.gz.2 > preupgrade_apsc.sql
    

    3.2. Se un aggiornamento è stato portato a termine dalla versione precedente alla 10.3, soltanto il database 'psa' è richiesto:

     # zcat /var/lib/psa/dumps/mysql.preupgrade.dump.gz.2 | sed -n '/^CREATE DATABASE.*psa/,/^CREATE DATABASE.*horde/p' > preupgrade.sql
    
  4. Controlla la versione dei pacchetti 'psa' e 'plesk-core':

    rpm -q plesk-core psa
    

    Se i pacchetti sono già aggiornati, scarica e installa le versioni di pre-aggiornamento da http://autoinstall.plesk.com/PSA_<old_plesk_version>/<os_version_build>/base/ e installali forzatamente:

    rpm -Uvh --force --nodeps <package_name>
    

    Se ci sono due RPM 'psa' installati, rimuovi quello nuovo nel modo seguente:

    # rpm -e --nodeps --noscripts --justdb <package>
    
  5. Correggi i file seguenti: '/usr/local/psa/version' e '/usr/local/psa/core.version'.

    Imposta lì le vecchie versioni. I numeri della build devono essere tratti dal pacchetto del programma di avvio automatico corrispondente. Per esempio: Se hai installato i seguenti pacchetti Plesk: plesk-core-11.5.30-cos6.build115130819.13.x86_64.rpm, psa-11.5.30-cos6.build115130819.13.x86_64.rpm, il file 'version' deve contenere: 11.5.30 CentOS 6 115140407.17 (Versione della build presa dall'ultimo pacchetto del programma di avvio automatico: pp11.5.30-bootstrapper-11.5.30-cos6.build115140407.17.x86_64.rpm). Il file 'core-version' deve avere la versione del pacchetto principale.

  6. Rilascia i database 'psa' e 'apsc' attuali e ripristina il tuo dump di pre-aggiornamento:

    # echo "DROP DATABASE psa" | mysql -uadmin -p`cat /etc/psa/.psa.shadow`
    # cat preupgrade_psa.sql | mysql -uadmin -p`cat /etc/psa/.psa.shadow`
    # echo "DROP DATABASE apsc" | mysql -uadmin -p`cat /etc/psa/.psa.shadow`
    # cat preupgrade_apsc.sql | mysql -uadmin -p`cat /etc/psa/.psa.shadow`
    
  7. Risolvi il problema che ha inizialmente causato l'errore dell'aggiornamento. Questo processo non è soggetto di questo articolo. Tuttavia, potrebbe essere possibile trovare delle informazioni utili nei log di aggiornamento in /tmp.

  8. Scarica i pacchetti 'psa' e 'plesk-core' della versione alla quale avevi cercato di aggiornare e installali con 'rpm -Uvh --force'. L'azione avvierà l'aggiornamento del database. Se non è riuscito, è necessario correggere la causa dell'errore, ripristinare tutto come eseguito nei passaggi precedenti ed eseguire questo passaggio nuovamente.

  9. Esegui l'utility 'bootstrapper':

    /usr/local/psa/bootstrapper/pp12.0.18-bootstrapper/bootstrapper.sh --prep-install
    /usr/local/psa/bootstrapper/pp12.0.18-bootstrapper/bootstrapper.sh --rerun
    
  10. Per ripristinare i file di configurazione dei servizi web, di posta e DNS, esegui il seguente comando:

    plesk bin repair --run
    
  11. Esegui il seguente comando:

    /usr/local/psa/admin/bin/autoinstaller --select-release-current --upgrade-installed-components
    

aea4cd7bfd353ad7a1341a257ad4724a 56797cefb1efc9130f7c48a7d1db0f0c a914db3fdc7a53ddcfd1b2db8f5a1b9c 29d1e90fd304f01e6420fbe60f66f838 0a53c5a9ca65a74d37ef5c5eaeb55d7f 01bc4c8cf5b7f01f815a7ada004154a2 2a5151f57629129e26ff206d171fbb5f e335d9adf7edffca6a8af8039031a4c7 def31538ba607bde27398f48ab5956be dd0611b6086474193d9bf78e2b293040 5356b422f65bdad1c3e9edca5d74a1ae caea8340e2d186a540518d08602aa065 614fd0b754f34d5efe9627f2057b8642 2554725ed606193dd9bbce21365bed4e 6f1456866eed87488c0f02b298a741c0

Email subscription for changes to this article
Save as PDF