Article ID: 1338, created on Jan 23, 2014, last review on May 11, 2014

  • Applies to:
  • Plesk 11.5 for Linux

Soluzione

Innanzitutto, è necessario consentire il trasferimento della zona per il server DNS secondario in Parallels Plesk Panel. Per consentirlo, l'IP del server DNS secondario deve essere elencato nei record NS per tutte le zone sul server Parallels Plesk Panel oppure dovrebbe essere aggiunto ad ACL (Access Control List). ACL è gestito sul Server -> Impostazioni DNS -> Pagina ACL comune nel CP Parallels Plesk Panel.

Se desideri usare un server diverso da Parallels Plesk Panel come DNS secondario, tutte le zone DNS devono essere create sul server DNS secondario in /etc/named.conf (l'ubicazione di questo file potrebbe variare a seconda del SO) con il tipo 'slave'. Per esempio:

zone "example.com" {
type slave;
file "example.com.zone";
masters { 192.168.0.1; };
};

In seguito è richiesto il riavvio. Adesso il server DNS secondario otterrà l'informazione delle zone da Parallels Plesk Panel (il server DNS master).


Se desideri usare il server Parallels Plesk Panel come server DNS secondario, devi commutare tutte le zone DNS sul server Parallels Plesk Panel secondario verso il modo "slave" e indicare il nome del server Master. Per farlo, accedere a  "Domini -> NOME DI DOMINIO -> Impostazioni DNS -> Cambia Modalità del servizio DNS". Quindi aggiungi l'indirizzo NS principale tramite il pulsante "Aggiungi registro".

Inoltre, i server DNS distribuiti per i domini Parallels Plesk Panel possono essere configurati mediante DNS Centralizzato in Plesk Expand. Leggere la Documentazione Expand per maggiori informazioni.

a914db3fdc7a53ddcfd1b2db8f5a1b9c 29d1e90fd304f01e6420fbe60f66f838 56797cefb1efc9130f7c48a7d1db0f0c 01bc4c8cf5b7f01f815a7ada004154a2 0a53c5a9ca65a74d37ef5c5eaeb55d7f

Email subscription for changes to this article
Save as PDF